+39 0298745612
info@compalit.it

Winter School: Visioni d’oriente, a partire dai Persiani di Eschilo

Loading Eventi

« All Eventi

  • This evento has passed.

Winter School: Visioni d’oriente, a partire dai Persiani di Eschilo

novembre 25 @ 8:00 - novembre 29 @ 17:00

Logo Unipv

Winter School

VISIONI D’ORIENTE

a partire dai Persiani di Eschilo

TRADIZIONI, RICEZIONE E RILETTURE

25-29 novembre 2019

 Università degli Studi Di Pavia, Collegio Borromeo

L’iniziativa, dal titolo “Visioni d’Oriente, a partire dai Persiani di Eschilo. Tradizioni, ricezione e riletture dall’antichità al contemporaneo” si propone di elaborare uno sfaccettato panorama storico-artistico della cultura europea letta attraverso il confronto e la fascinazione dell’altro da sé, a partire dal primo testo teatrale giunto fino a noi, I Persiani. Si è scelta l’opera di Eschilo in quanto mette in scena un argomento storico, fornendo la rappresentazione di un popolo (e di un potere) anellenico e così interpretando e traducendo alla greca una lingua, una politica e una cultura altra. Qui si tratta dello scontro fra culture, dell’opposizione Oriente e Occidente o Europa contro Asia, che per capovolgimento richiama anche il suo opposto, ovverosia la fascinazione dell’Oriente favoloso che ha percorso come un filo rosso la cultura occidentale, dal mito di Babilonia che dal Medio Evo giunge fino alla modernità, alle ricostruzioni favolistiche settecentesche, offrendo anche in questo caso, nella lettura fantastica dell’alterità, uno specchio di se stessi. Inoltre l’opera, nel corso del tempo e in virtù della lunga e tortuosa fortuna mondiale avuta, è venuta a costituire – di ricezione in ricezione e da una rappresentazione ad un’altra – il primo anello di una catena di traduzioni in lingue diverse e riletture (sceniche e iconografiche) elaborate e proposte anche a distanza di tempo.
Grazie anche alla diversità degli interessi di ricerca e delle metodologie (storia, antichistica, teatrologia, letterature, lingue e traduzioni) del gruppo proponente, ci si attende un approfondito sguardo d’insieme di quei fili che dal 472 a.C., data della prima rappresentazione, portano ai giorni nostri, attraverso la storia, ma anche attraverso le varie riletture, traduzioni, rappresentazioni e rielaborazioni che sono diventate parte del patrimonio culturale dei vari paesi europei.
PROGRAMMA
lunedì 25 novembre – Università degli Studi, Aula Magna

9.30 – 10.00    registrazione
10.00 – 10.45  saluti istituzionali: Prof. Francesco Svelto (Rettore dell’Università di Pavia); Don Alberto Lolli (Rettore del Collegio Borromeo); Prof. Maurizio Harari (Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici)
10.45 – 11.00  apertura dei lavori: Clelia Mora, Cesare Zizza, Donatella Mazza
11-00 – 13.00  Pietro Vannicelli (Roma La Sapienza)
ORIENTALISMO, MEDISMO, PERSERIE:
                       ASPETTI DEL RAPPORTO CON LA PERSIA NELL’ATENE DEL V SECOLO A.C.
15.00 – 17.00  Francesco Prontera (Perugia)
ERATOSTENE E L’ELLENISMO
martedì 26 novembre – Collegio Borromeo, Aula Multimediale
9.00 – 11.00    Anna Beltrametti (Pavia)
LA SCHIAVITÙ E L’ORO.
                       DRAMMATURGIE DEL BARBARO DAI PERSIANI DI ESCHILO ALLE TROIANE DI EURIPIDE
11.00 – 13.00  Lia Guerra (Pavia)
SULLA RUOTA DELLA STORIA:
                       INTORNO ALLA TRADUZIONE DI ROBERT POTTER DEI PERSIANI DI ESCHILO – 1777
15.00 – 17.00  F. Mario Fales (Udine)
ORIENTALISMO – LA TEORIA INIZIALE E I MILLE SVILUPPI ODIERNI
mercoledì 27 novembre – Collegio Borromeo, Aula Multimediale
9.00 – 11.00    Valentina Parisi (Pavia)
PERSIANI DI ESCHILO NELLA TRADUZIONE DI VJAČESLAV IVANOV
11.00 – 13.00  Heinz Georg Held (Pavia)
ORIENTALISMO TEDESCO.
                       APPROCCI ALTERNATIVI A UNA TERRA INCOGNITA
15.00 – 17.30  Giovanni Bergamini (Torino)
BABILONIA TRA STORIA E MITO IN ETÀ MODERNA.
                       DA CITTÀ SANTA A SIMBOLO DI PERDIZIONE
giovedì 28 novembre – Collegio Borromeo, Aula Multimediale
9.00 – 11.00    Vera Cantoni (Pavia)
“KING, DOES THE WEST ACT WISELY IN THESE LANDS?”
HOLY WARRIORS DI DAVID ELDRIDGE
11.00 – 13.00  Maria Grazia Cammarota (Bergamo)
IL RAPPORTO TRA OCCIDENTE E ORIENTE NELLA LETTERATURA TEDESCA DEL DUECENTO
15.00 – 17.00  Enrico Lodi
DAI PERSIANI ALL’AFGHANISTAN:
                       RAPPRESENTAZIONI E RIMOZIONI DELL’ALTRO NELLA MODERNITÀ SPAGNOLA
venerdì 29 novembre – Collegio Borromeo, Aula Multimediale
9.00 – 11.00    Aldo Ferrari (Venezia)
RUSSIA E ORIENTE. UN RAPPORTO SPECIFICO
11.00 – 13.00  Letizia Norci Cagiano (Roma 3)
INCROCIO DI CAROVANE.
                       I PERSIANI DI MONTESQUIEU IN VIAGGIO DA ISFAHAN A SMIRNE
14.30 – 16.00  DISCUSSIONE E CHIUSURA LAVORI
ATTIVITÀ EXTRA-CURRICULARI
lunedì 25 novembre – Università degli Studi, Aula Magna
17.30      PROIEZIONE DE: PERSIANI DI ESCHILO (2006) – REGIA DI THEODOROS TERZOPOULOS – THEATRO ATTIS ATENE
martedì 26 novembre – Biblioteca Universitaria, Salone Teresiano
17.30      Angela Malfitano e gli Allievi del Corso Attori (Uni Pavia e Teatro Fraschini)
READING DAI PERSIANI DI ESCHILO
mercoledì 27 novembre – Libreria Il Delfino
18.00      Conversando con: Gilda Tentorio (Università di Pavia e di Milano)
SGUARDI EUROPEI SULLA GRECIA: ATENE PORTA D’ORIENTE?
giovedì 28 novembre – Collegio Borromeo
17.30      VISITA GUIDATA DEL COLLEGIO BORROMEO
La Winter School è aperta a studenti delle lauree magistrali, dottorandi e a ricercatori interessati.
Tenendo presente le differenti competenze linguistiche dei partecipanti, la Winter School prevede l’italiano e l’inglese come lingue veicolari, affiancate dalle altre oggetto di lezione. Le attività didattiche saranno strutturate in modo che anche chi non conosce una specifica lingua possa seguire e partecipare alla discussione scientifica.
I posti disponibili sono 30. I partecipanti saranno ammessi su domanda e selezionati con una graduatoria stilata sulla base del curriculum. Si prega di inviare il CV all’indirizzo elettronico della coordinatrice. Si invierà conferma di iscrizione al più presto.
Viene richiesta una partecipazione costante e attiva alle attività proposte. Ai partecipanti verrà consegnato un attestato di frequenza.
La quota d’iscrizione è fissata in € 30,00 per Dottorandi e Ricercatori, € 10,00 per studenti delle Lauree Magistrali e comprende il materiale didattico necessario.
Per informazioni sulle possibilità di pernottamento, si prega di scrivere al dott. Fabio Bazzano (fabio.bazzano01@universitadipavia.it)
COMITATO ORGANIZZATORE
COLLEGIO DOCENTI DEL CURRICULUM DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE
DEL DOTTORATO DI SCIENZE DEL TESTO LETTERARIO E MUSICALE
COORDINAMENTO: PROF. DONATELLA MAZZA
donatella.mazza@unipv.it
DOTTORATO IN SCIENZE DEL TESTO LETTERARIO E MUSICALE
CURRICULUM DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE
DOTTORATO IN STORIA
This event was supported by the Italian Ministry of Education, University and Research (MIUR): “Dipartimenti di Eccellenza Program (2018–2022)” – Dept. of Humanities, University of Pavia”.

Dettagli

Inizio:
novembre 25 @ 8:00
End:
novembre 29 @ 17:00
Evento Tags: